I Martedì Critici

ARACNE, ARTI PER LA CITTA – II sfida, Paradise lost

11041882_424928724334357_925570962798162872_o

ARACNE

ARTI PER LA CITTA’

II EDIZIONE

 

II SFIDA

 

PARADISE LOST

 

«Ciò che in me è oscuro illumina», v. 22, Paradise lost, John Milton

 

 

Jacques Derrida, il padre del decostruzionismo francese, sottopone a una critica rigorosa uno dei cardini del pensiero occidentale, ovvero la “metafisica della presenza”. Come emerge in “Della Grammatologia” (1967) e a partire dallo studio del rapporto fra logos e scrittura, il filosofo algerino sostiene che il significante non veicola necessariamente uno specifico significato. Esiste, a suo dire, uno spazio vuoto, un cono d’ombra tra la parola e il concetto (nella scrittura) e, per estensione, fra l’immagine e l’oggetto della sua rappresentazione (nel disegno e in pittura). Ed entro i confini di quello spazio vuoto va ricercata la verità, o meglio le verità possibili.

 

Il poema epico di John Milton Paradise lost (1667) rappresenta il riferimento letterario di questa sfida. Incentrato sulla vicenda biblica della tentazione di Lucifero e della cacciata di Adamo ed Eva dal Giardino dell’Eden, Paradiso perduto è intessuto di spazi vuoti: quelli rappresentati dalla scelta fra il bene e il male, fra il peccato e la redenzione, fra perdizione e salvezza, fra verità e menzogna.

 

E proprio quella zona d’ombra che gli artisti di Aracne sono invitati ad indagare e a rendere, ciascuno attraverso la propria lente e i propri linguaggi espressivi.

 

Il secondo appuntamento di Aracne gode del valore aggiunto di essere patrocinato dalla Ambasciata del Regno Unito, in collaborazione con Rufa, Rome University of Fine arts.

 

Le opere dei 64 artisti, fra pittori fotografi e scultori-installatori, saranno sottoposte, come di consuetudine per questa manifestazione, al voto congiunto di una giuria tecnica (composta da artisti professionisti, critici e rappresentati del mondo culturale europeo), e di una giuria popolare che potrà esprimere 3 preferenze.

 

I primi 12 vincitori verranno selezionati per partecipare alla prestigiosa manifestazione internazionale del Roma Fringe Festival, che avrà luogo a Castel Sant’Angelo dal 30 maggio al 5 luglio 2015.

 

 

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.