I Martedì Critici

ALBERTO TIMOSSI, primo artista coinvolto nel progetto “Sculture in campo”

BASSANO IN TEVERINA (VT)

SIC SCULTURE IN CAMPO

Sabato 28 aprile 2018

Sabato 28 aprile, presso il Parco delle Sculture di Bassano in Teverina, Sculture in Campo, è stata installata “Flusso”, l’opera di Alberto Timossi , la prima di una serie di collaborazioni con grandi artisti plastici contemporanei, coinvolti nel progetto di Sculture in Campo.

Un Parco per la Scultura Contemporanea. 

“Sculture in campo” nasce dal desiderio di portare la scultura contemporanea fuori dai tradizionali contenitori dell’arte  (musei, biennali, gallerie e quant’altro) per inserirla in un contesto governato più dalle leggi naturali che non da quelle sociali.

Operazione non nuova nella Storia dell’Arte Italiana ma , in questo caso, il committente non è un’aristocratica famiglia o un ricco collezionista d’arte, bensì un’artista animata più dalla passione per la scultura che non da personali ambizioni o interessi.

A fare da sfondo a tutto questo una Natura di particolare bellezza e biodiversità, arricchita da una forte presenza archeologica: la campagna di Bassano in Teverina.

Questo progetto, fortemente voluto dall’artista Lucilla Catania in condivisione con i critici d’arte Alberto Dambruoso e Roberto Gramiccia, ha trovato nell’attuale amministrazione comunale, in particolare nella figura del Sindaco Alessandro Romoli, un interlocutore attento e disponibile e un altrettanto valido appoggio nel Gruppo Archeologico Bassanese che già da anni lavora per la riqualificazione delle aree archeologiche presenti sul territorio.

Il Parco è stato inaugurato nel 2017, con il posizionamento di sei grandi sculture e verrà ampliato, nel 2018,  con  l’inserimento di tre nuove opere, pensate e realizzate appositamente per il Parco dagli artisti Luigi Puxeddu, Alberto Timossi e Francesca Tulli.

Altro non resta che raggiungerci a Bassano in Teverina, visitare lo splendido Borgo Medioevale e allungarsi fino al Parco delle Sculture.

HOME SIC

 

 

 

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *