I Martedì Critici

Re-evolution MAXXI

ROMA
MAXXI
Dal 5 maggio 2017
Il museo progettato da Zaha Hadid si trasforma e ricrea i suoi spazi, a partire dalla collezione permanente, aprendosi ancora di più alla città con tante novità nella sua offerta culturale e nei servizi.

Il nuovo allestimento della collezione, i cui spazi si triplicano, si intitola The Place To Be e inizia dalla piazza Alighiero Boetti, animata da tre nuove grandi installazioni: Mareo Merz di Elisabetta Benassi, Anima di Mircea Cantor e Winter Moon di Ugo Rondinone, e prosegue nelle Gallerie 1 e 2. La piazza diventa così tutt’uno con gli ambienti interni, a partire dalla lobby dove una reading room introduce alla collezione e ospita gli incontri con gli artisti, mentre uno spazio dedicato all’Archivio degli incontri internazionali d’arte rende più accessibile il patrimonio documentario del museo. Inoltre una videogallery presenterà in modo permanente monografie, retrospettive e rassegne.

La rivoluzione del MAXXI passa anche attraverso il ripensamento degli spazi interni di accoglienza, a partire da Typo, la nuova caffetteria-bookshop, che si sposta in quella sala delle ex caserme conservata dal progetto di Zaha Hadid che, con i suoi accessi su via Guido Reni, crea un nuovo ingresso alla hall del museo, e consente il recupero della facciata della palazzina preesistente alla costruzione del museo.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.