I Martedì Critici

VULCI Mon Amour. Frammenti di paesaggio, Frammenti di Sottosuolo

VULCI

PARCO NATURALISTICO E ARCHEOLOGICO (Montalto di Castro, VT)

Fino al15 settembre  2018

A cura di Francesca Perti e Gianna Besson

Inaugurato il 7 luglio 2018 il progetto VULCI MON AMOUR. Frammenti di Paesaggio – Frammenti di Sottosuolo, ideato da Mara van Wees, a cura di Gianna Besson e Francesca Perti, con le opere di Lucilla Catania, Tommaso Cascella, Francesco Castellani, Andrea Fogli, Antonio Grieco, Massimo Luccioli, Jasmine Pignatelli, Paolo Torella, Mara van Wees, B. Zarro, e promosso dallaFondazione VULCI con il Comune di Montalto di Castro, con la collaborazione della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale e della Delegazione FAI Viterbo.

Il tema di Vulci Mon Amour è il frammento, inteso come memoria di una unità perduta e insieme particella di una nuova unità, scheggia e stella di una costellazione reale e immaginaria; frammento come elemento base su cui si sono ricostruite le civiltà del passato, ma anche immagine istantanea, fotogramma che compone il racconto dell’oggi. Le opere si snodano tra un percorso esterno immerso nel parco – Frammenti di Paesaggio – e il percorso sotterraneo del criptoportico – Frammenti di Sottosuolo -, lavorando sul dialogo tra antichità e linguaggi della scultura contemporanea.

Frammenti di Paesaggio, a cura di Francesca Perti, con le opere di Tommaso Cascella, Francesco Castellani, Massimo Luccioli, Jasmine Pignatelli, Paolo Torella, Mara van Wees, B. Zarro. 

Frammenti di Sottosuolo, a cura di Gianna Besson, con le opere di Lucilla Catania, Antonio Grieco, Andrea Fogli.

Foto di Paolo Emilio Sfriso 

 

 

 

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.